Fare regolare attività fisica è sempre un buon alleato per migliorare la propria qualità di vita. Ma quali sono gli sport che più di tutti contribuiscono all’allungamento della vita?

Secondo una ricerca dell’università di Oxford e della Sydney Medical School, pubblicata sul British Journal of Sports Medicine, il tennis è lo sport più salutare, seguito da nuoto e ginnastica. I ricercatori hanno incrociato i dati provenienti da undici studi effettuati tra il 1994 e il 2008 in Inghilterra e Scozia. Sotto osservazione sono finiti 80.306 adulti con un’età media di 52 anni. Ogni quattro settimane, per nove anni, è stato chiesto a ognuno di indicare il tipo di attività fisica svolta: sono stati considerati anche lavori pesanti, giardinaggio, fai-da-te e passeggiate. Soltanto il 44 per cento del campione, però, ha dichiarato di aver fatto sport con regolarità. Durante il periodo di monitoraggio sono morte 8.790 persone per varie cause e 1.909 per problemi cardiaci o ictus.

Per i tennisti, il rischio di morte diminuisce del 47% rispetto ai sedentari e scende ancora di più (56%) per i decessi causati da malattie cardiovascolari e ictus. Le percentuali scendono al 28% (rischio di morte) e al 41% (malattie cardiovascolari e ictus) per i nuotatori e al 27% e al 36% per i ginnasti.

Sono però dati che vanno presi con le pinze. Gli stessi autori della ricerca ne riconoscono i limiti, dati dalla presenza di alcuni fattori che possono aver alterato il risultato. Questi fattori sono impossibilità di registrare nel dettaglio le variazioni di attività, il tempo limitato di osservazione e la ‘stagionalità’ di alcune attività come la corsa, praticate dai più soltanto durante la bella stagione.

In ogni caso, è sempre importante fare della buona attività fisica abbinata a una corretta alimentazione!

Fonte: repubblica.it