Il periodo invernale che sta per sopraggiungere è in genere sinonimo di freddo, piogge, neve e poche ore di luce al giorno. Vivere bene anche questa stagione è un esercizio quotidiano che può dipendere dalla nostra capacità di adattarsi alle esigenze dei differenti periodi dell’anno.

Ecco dunque 7 semplici consigli per superare le difficoltà anche dell’inverno più duro.

Non rimanere senza energie
Durante i mesi invernali, soprattutto a causa della temperatura fredda e della scarsa luminosità il nostro organismo tende ad avere meno energie rispetto all’estate. È quindi essenziale iniziare la giornata con una colazione che copra almeno il 25% del nostro fabbisogno energetico quotidiano comprendendo una bevanda, un frutto fresco, un latticino e dei cereali o del pane.

Continuare a mantenersi attivi
Se in passato l’inverno era il tempo in cui anche i ritmi di lavoro diminuivano, oggi non è più così. Occorre dunque continuare anche nei mesi invernali la buona abitudine di ritagliarsi degli spazi personali per tenersi in movimento e coltivare il proprio benessere sia fisico che psicologico.

Stare comunque all’aperto
Da questo punto di vista il freddo e le avverse condizioni atmosferiche non devono sospendere la buona pratica di fare sport anche all’aperto. Anzi: numerosi studi hanno dimostrato che fare sport all’aperto in inverno produce maggiori effetti benefici sull’organismo e, di conseguenza, anche sul nostro stato psicologico.

Cercare la luce naturale
D’inverno è importante imparare a inseguire il calore e l’energia del sole: la luce naturale rivitalizza la pelle e anche l’umore quindi se non si ha l’opportunità di regalarsi una giornata in montagna è bene approfittare delle belle giornate per camminare almeno per quindici minuti o una mezzoretta.

Ritagliarsi il tempo per il riposo
Il sonno e il riposo sono fondamentali soprattutto in inverno poiché ci garantiscono l’energia necessaria per affrontare con più vitalità la giornata. L’ideale sarebbe poter riposare bene da 6 a 8 ore per notte.

Coltivare il buonumore
Si chiama SAD, disturbo affettivo stagionale, ed è una forma di lieve depressione che solitamente inizia in autunno e si protrae per i mesi invernali. Dedicarsi alla meditazione in un luogo appartato e silenzioso dove beneficiare della totale assenza di rumore o praticare yoga possono aiutare a combattere questo nemico dell’umore.

Non esagerare con le calorie
Durante i mesi invernali in genere cresce l’appetito poiché questo è il modo con cui l’organismo reagisce all’abbassamento delle temperature e quindi al maggior fabbisogno di calorie. Più le temperature esterne sono rigide e maggiore sarà il quantitativo di calorie bruciate dal corpo per far fronte al suo riscaldamento. Questo però non deve significare un’alimentazione sregolata che può produrre effetti negativi.

 

Fonte: http://www.sportoutdoor24.it

Scopri il metodo Urban Fitness su www.urbanfitness.it